Hoverboard, come usarlo e fare le curve

Volete acquistare un hoverboard ma non ne sapete assolutamente nulla? Oggi vi spieghiamo come si usa e quali sono i criteri di acquisto che trovate sul mercato e in base a cui orientarvi.

Hoverborard prezzo: quanto costa? La guida definitiva

Innanzitutto dovete sapere che l’hoverboard è un mezzo di trasporto innovativo nato in Cina per poi diffondersi in USA e infine nel Vecchio Continente. Stiamo parlando di un mezzo a due ruote utilizzabile non solo per puro divertimento ma anche per spostarsi da una parte e l’altra della città.

Ma quanto costa un hoverboard? Per prima cosa abbiamo scelto alcuni modelli made in China di alta qualità da proporvi. Ecco la lista degli hoverboard cinesi più venduti sul mercato.

Hoverboard più conveniente in assoluto

Ma come scegliere l’hoverboard più conveniente? Prima di procedere con l’acquisto di questo veicolo, vi consigliamo di verificare attentamente le caratteristiche del prodotto. In particolare, controllate che sia costruito con materiali di buona qualità e che sia quindi sicuro (soprattutto se è indirizzato a bambini).

Ecco altri aspetti da non sottovalutare:

  • Leggete sempre la scheda tecnica per conoscere la tipologia di potenza del motore, la velocità massima e l’autonomia della batteria
  • Valutate il tipo di ruote dell’hoverboard per vedere se è in grado di percorrere strade irregolari e non lisce
  • Se avete intenzione di utilizzare il veicolo nelle ore notturne, scegliete un modello dotato di luci a led in modo da essere visibili agli automobilisti
  • Controllate anche peso e dimensioni: il vostro hoverboard deve essere comodo da trasportare quando non lo utilizzate

hoverboard

Hoverboard per bambini

Siete indecisi se acquistare un hoverboard per i vostri figli?
Premettendo che è sconsigliato l’utilizzo a bambini con età inferiore ai 14 anni, per tutte le altre fasce d’età questo mezzo può essere un’ottima scelta, anche se utilizzarlo con prudenza deve essere sempre un vostro modo di vivere l’hoverboard, sempre!

Non è forse meglio un giro in hoverboard all’aria aperta piuttosto che ore e ore davanti al pc o ai videogiochi?

Inoltre, si tratta di un gioco educativo perché migliora i riflessi e l’equilibrio!

Certo, almeno agli inizi, è consigliato indossare casco, gomitiere e ginocchiere per evitare di farsi male.

Hoverboard: qualche consiglio pratico su come guidarlo

Come avrete capito, l’hoverboard è uno dei mezzi di trasporto più innovativi del momento e sta entrando nella vita quotidiana di molti adulti e bambini di tutto il mondo.

Ma come funziona? In pratica il dispositivo è dotato di sensori e microprocessori che riescono a mantenerlo in perfetto equilibrio, dando sicurezza e stabilità al guidatore.

Hoverboard Prezzo: analisi e comparazione completa

Si tratta di due pedane che si muovono sul medesimo asse, dotate di due ruote posizionate all’estremità di ciascuna. Le ruote si muovono attraverso i comandi avviati dalla pressione dei piedi del conducente, che in poche parole controllano tutti gli spostamenti dell’hoverboard.

Ma state attenti a non fare movimenti improvvisi! Per evitare brusche frenate e quindi brutte cadute, infatti, cercate di essere delicati e dolci negli spostamenti.

Prima di tutto, controllare che l’hoverboard sia perfettamente carico. È sicuramente opportuno evitare di rimanere senza batteria durante le prime prove (poiché qualora dovesse arrestarsi improvvisamente potrebbe cogliervi alla sprovvista se non siete esperti).

La posizione di partenza giusta è quella in cui l’hoverboard sia parallelo rispetto ai propri piedi. Per alcuni modelli buoni esiste la modalità principiante da attivare (caldamente consigliato) per tenere l’equilibrio le prime volte.

Un punto di riferimento sono i led frontali che devono puntare la luce esattamente di fronte a noi.

Come salire sopra un Hoverboard

Il piede preferito, quello sul quale ad esempio riusciamo a tenere meglio l’equilibrio, è quello con cui salire le prime volte. Solitamente si tratta del piede destro, ma in ogni caso è una scelta del tutto personale che va fatta in base alla fiducia che si ha in quel momento nei propri piedi.

L’hoverboard deve essere estremamente vicino ai piedi poiché se dovesse trovarsi a distanza elevata il passo per salire comporterebbe una perdita di equilibrio.

Ovviamente bisogna partire in pianura, niente salite o discese, questa è roba da semi-professionisti e per il momento meglio trovare superfici piane.

Non prestare troppo attenzione al primo passo altrimenti rischierai che la troppa concentrazione ti metta in ansia e non ti permetta di salire sull’hoverboard… lanciati! Sarà come salire sul primo gradito di una scala.

Prima di partire prendi confidenza con l’equilibrio che l’hoverboard stesso ti garantisce e poi dacci dentro lentamente, parti ma fallo con calma.

Fare le curve con l’hoverboard

Fare avanti e indietro non sarà divertente per molto, il vero divertimento arriverà quando inizierai a fare le prime curve con il tuo hoverboard.

Tieni presente che è stesso l’hoverboard a sapere cosa vuoi fare e dove vuoi andare grazie alla percezione dei movimenti del tuo corpo garantita da un’elettronica avanzata e quasi intelligente.

Quindi, vuoi curvare? Ti basta ruotare il piede in avanti, quello che sia opposto alla direzione che vuoi prendere. Come?

Così:

  • Vuoi andare a sinistra? Spingi in avanti con il piede destro.
  • Vuoi andare a destra? Spingi in avanti con il piede sinistro.